Strada Regionale 8 Talsano Avetrana – diffida Utilizzo Fondi – Mozione

regionale 8 mozione

Strada Regionale 8 Talsano Avetrana – diffida Utilizzo Fondi – Mozione

MOZIONE URGENTE Oggetto: Strada Regionale 8 Talsano Avetrana – diffida Utilizzo Fondi
a firma Consiglieri Regionali Gianni Liviano, Donato Pentassuglia, Fabiano Amati.

“La Regione non pensi di attingere ai fondi già stanziati per la realizzazione del secondo e terzo lotto della strada Regionale 8 Talsano-Avetrana in favore della dotazione di 450 milioni di euro recentemente deliberati dalla giunta regionale quale sostegno alle attività economiche e produttive della regione duramente colpite dalla crisi causata dalla pandemia da Coronavirus”.

Il diktat agli organismi regionali competenti è dei consiglieri regionali Gianni Liviano, Donato Pentassuglia e Fabiano Amati i quali hanno depositato una mozione urgente indirizzata al presidente del Consiglio regionale, Mario Loizzo, all’assessore regionale al Bilancio, Raffaele Piemontese, all’assessore regionale alle Reti e infrastrutture per la mobilità, Giovanni Giannini, e per conoscenza al presidente della Giunta regionale, Michele Emiliano.

I tre consiglieri regionali mettono in guardia dall’utilizzo di quel fondi destinati per un asse viario “di estrema importanza che permetterebbe il collegamento della città capoluogo con i comuni del versante orientale della provincia ionica. Stiamo parlando di un’opera fondamentale per lo sviluppo economico e turistico del versante est della provincia jonica, una direttrice di collegamento interna necessaria per decongestionare il traffico costiero nei periodi estivi e per raggiungere più velocemente ed in sicurezza le marine di Leporano, Pulsano,  Manduria, Lizzano, Torricella, Maruggio, ma anche per l’economia legata alle produzioni locali di tutti i comuni dell’area orientale”.

Nel caso specifico, si sta parlando di circa 240 milioni di euro “finanziati – ricordano Liviano, Pentassuglia e Amati – con fondi Fsc e della Regione che, se utilizzati altrove, sancirebbero la fine di un importante progetto che si trascina avanti, ormai, da 32 anni”.

A far scattare il campanello d’allarme ai tre consiglieri regionali è stato il fatto che una parte consistente della riprogrammazione delle risorse Fsc e del Patto per la Puglia (pari a 270 milioni di euro), così come previsto dalla delibera di giunta dello scorso 8 aprile che prevede manovre di contrasto alla crisi in atto, “deriverebbe, appunto – sottolineano con forza i tre consiglieri – dall’utilizzo di tutti i fondi destinati alla Talsano-Avetrana”.

Insomma, giù le mani dalla Talsano-Avetrana anche perché, a non far dormire sonni tranquilli ai tre consiglieri regionali, c’è “la vaghezza – sottolineano – e la mancanza di garanzie circa la clausola inserita nella delibera di  Giunta Regionale e cioè che i progetti di rilievo strategico oggetto di riprogrammazione saranno comunque realizzati con le risorse finanziarie che saranno messe a disposizione dalla programmazione 2021-2027”.

Di seguito il testo della mozione

 

Alla c.a.

 

Presidente del Consiglio regionale

dott. Mario Loizzo

 

Assessore al Bilancio

Regione Puglia

Avv. Raffaele Piemontese

 

Assessore Reti e infrastrutture per la mobilità

 Regione Puglia

Dott. Giovanni Giannini

 

e p.c.

 

Presidente Giunta regionale

Dott. Michele Emiliano

MOZIONE URGENTE

OGGETTO: Strada regionale 8 Talsano-Avetrana, diffida utilizzo fondi

PREMESSO

  • che con delibera n. 524 del 08/04/2020 la Giunta Regionale della Puglia ha deliberato di “varare con la massima urgenza e tempestività una manovra regionale di contrasto alla crisi in atto, in grado di sostenere il sistema economico e produttivo regionale nel superamento della crisi attuale e nella successiva ripresa di attività, contribuendo ad ampliare gli effetti sul territorio pugliese dei provvedimenti intrapresi ed in corso di predisposizione a livello europeo e nazionale”;

 

  • che la manovra regionale in questione viene attuata con una dotazione complessiva iniziale di 450 milioni di euro;

 

  • che tali risorse derivano da:
  • a) “risorse già allocate su specifiche azioni dell’asse III del Por Puglia 2014/2020 per un importo pari a 30 milioni di euro” ,
  • b) dalla riprogrammazione delle risorse a disposizione per quanto concerne il Por per un importo pari a 150 milioni di euro;
  • c) dalla riprogrammazione delle risorse del FSC e del Patto per la Puglia per un importo pari a 270 milioni di euro;

 

CONSIDERATO

  • che nell’anno 2016 la Giunta Regionale Pugliese, in seguito al pressing dei consiglieri regionali del territorio e di alcune associazioni di categoria, chiese ed ottenne dal Governo il finanziamento dell’infrastruttura per la realizzazione della II e III tratta del progetto della Regionale  8 Talsano – Avetrana per un totale di circa 240 milioni di euro atteso che fino ad allora era stata finanziata solo la I tratta ed il resto dell’opera non aveva una copertura finanziaria;

 

  • che la Talsano – Avetrana è indubbiamente un’opera viaria fondamentale per lo sviluppo economico e turistico del versante est della provincia jonica, una direttrice di collegamento interna necessaria per decongestionare il traffico costiero nei periodi estivi e per raggiungere più velocemente ed in sicurezza le marine di Leporano, Pulsano, Manduria, Lizzano, Torricella, Maruggio, un’opera importante non solo per la mobilità turistica,  ma anche per l’economia legata alle produzioni locali di tutti i comuni dell’area orientale;

 

  • che il progetto esecutivo della Talsano – Avetrana fu approvato della Provincia di Taranto con delibera 189 nel luglio 1988 e che quest’opera, datata ormai 32 anni, sarebbe dovuta essere appaltata entro l’anno 2019;

 

  • che in data 20/02/2020 la Provincia di Taranto ha depositato gli atti progettuali della Regionale 8 per le necessarie autorizzazioni e la presentazione dell’istanza Via in Regione che entro 240 giorni dovrà esprimere il suo parere e procedere alla pubblicazione del bando dell’opera che è finanziata (con fondi FSC e Regione) nell’ambito del Patto per la Puglia.

 

CONSIDERATO ALTRESÌ

  • che una parte consistente dei fondi dalla riprogrammazione delle risorse del FSC e del Patto per la Puglia utilizzati con la delibera 524 dell’08/04/2020 DI CUI IN PREMESSA, deriverebbero  dall’utilizzo di tutti i fondi destinati alla Talsano – Avetrana;

 

  • che lo storno dei fondi destinati alla Talsano – Avetrana sancirebbe di fatto un ulteriore rinvio sine die della realizzazione della Regionale 8;

 

  • che la clausola inserita nella Delibera di Giunta Regionale  524 dell’08/04/2020  e cioè “i progetti di rilievo strategico oggetto di riprogrammazione saranno comunque realizzati con le risorse finanziarie che saranno messe a disposizione dalla programmazione 2021-2027”, ci appare del tutto vaga e priva di alcuna garanzia,

 

TUTTO CIÒ CONSIDERATO

Il Consiglio regionale impegna gli organi regionali a NON attingere alle risorse stanziate per la Talsano-Avetrana che, come detto, rappresenta un patrimonio prezioso per il futuro della comunità jonica.

 

Bari, lì 18/04/2020

dott. Giovanni Liviano D’Arcangelo

dott. Donato Pentassuglia

dott. Fabiano Amati

 

No Comments

Post A Comment

Caricando...