Lavori in via Matrice a Ginosa : avvio gara

Lavori in via Matrice a Ginosa : avvio gara

Lavori in via Matrice a Ginosa : avvio gara

“L’inizio delle operazioni di gara in seduta pubblica per l’aggiudicazione dei lavori di ricostruzione e stabilizzazione di via Matrice avrà luogo domani, martedì, alle ore 15”.
A darne notizia è il consigliere regionale Gianni Liviano in seguito alla risposta ad una sua interrogazione, presentata sull’argomento lo scorso 17 gennaio, da parte dell’assessore regionale alla Protezione civile, Antonio Nunziante, per quanto di sua competenza.
“Si tratta – commenta Liviano – di una buona notizia. La vicenda di via Matrice, infatti, si trascinava da oltre cinque anni, era il 21 gennaio del 2014 quando, in seguito ad eventi calamitosi, ci fu il parziale crollo del costone della strada, storica e bellissima via d’accesso al cuore delle due Gravine di Ginosa”.
Domani, dunque, si svolgerà un passaggio importante per la definizione dell’annosa vicenda la cui complessità, determinata, appunto, dal parziale crollo del costone di via Matrice, sembra aver determinato i ritardi.
“Il crollo – aggiunge il consigliere regionale tarantino – ha comportato, così come ha spiegato nella sua risposta l’assessore Nunziante, una prima delicata fase, caratterizzata anche dal coinvolgimento di altri enti competenti ad esprimere i rispettivi pareri, di rimozione delle macerie e di verifica delle condizioni statiche. Solo a conclusione di ciò si è potuto procedere alla redazione del progetto di messa in sicurezza. Questo progetto, come spiega ancora l’assessore Nunziante, è da ritenersi un primo stralcio funzionale da inserire in un più ampio progetto che possa dare risoluzione al complesso delle problematiche di carattere idrogeologico e idraulico che insistono sull’intera area. L’auspicio, ovviamente, – conclude Liviano – è che si imprima un’accelerazione alle procedure che restano da espletare in modo da restituire al più presto possibile la fruizione di questa importante via d’accesso alle Gravine alla comunità ginosina. Sei anni di attesa sono comunque tanti. Sarebbe grave che si perdesse ulteriore tempo tenendo conto che l’accesso alle due Gravine renderebbe più facilmente la visita alle stesse soprattutto nel periodo turistico”.

No Comments

Post A Comment