Gianni Liviano su Bando pubblico Aeroporti di Puglia

Gianni Liviano su Bando pubblico Aeroporti di Puglia

Le modalità e i requisiti richiesti dall’avviso pubblico di Aeroporti di Puglia per la selezione a tempo pieno e determinato di due impiegati addetti all’ufficio stampa – relazioni esterne sono al centro di una interrogazione a risposta urgente che il consigliere regionale Gianni Liviano ha rivolto al presidente del Consiglio regionale, Mario Loizzo, al presidente della Giunta, Michele Emiliano, e all’assessore regionale ai Trasporti, Giovanni Giannini.

A far prendere carta e penna al consigliere regionale tarantino sono state, appunto, le modalità e i requisiti previsti dall’avviso pubblico che fanno sorgere il dubbio “che la selezione punti a individuare persone pre-determinate, soprattutto per la presenza, tra i requisiti preferenziali, della richiesta di aver maturato un’esperienza pregressa in società e/o enti che svolgono attività nell’ambito dei trasporti pubblici, preferibilmente aeroportuali”.

Non solo. Liviano nell’interrogazione fa notare che l’avviso pubblico, “pubblicato il 22 ottobre 2019 e i cui termini sono scaduti il 31 ottobre 2019”,  prevede tra i requisiti necessari l’essere iscritti all’Ordine dei giornalisti – albo professionisti – da almeno 5 anni, la laurea in alcune discipline (giurisprudenza, lettere, scienze politiche) con voto di almeno 105/110, l’età non superiore agli anni 50 “e l’essere in possesso dello stato di disoccupazione debitamente certificato dal Centro per l’impiego territorialmente competente. Ora, quest’ultimo requisito, – aggiunge Liviano – cozzerebbe con il fatto che  i giornalisti professionisti disoccupati di norma si iscrivono nelle liste tenute dalle proprie organizzazioni di categoria (Inpgi) e non a quelle Inps”.

Altra situazione evidenziata dal consigliere regionale nella sua interrogazione è quella relativa al fatto “che il 25 febbraio 2019 Aeroporti di Puglia ha lanciato un altro avviso pubblico, aperto fino all’11 maggio 2019, per l’assegnazione di due tirocini extracurriculari riservato agli iscritti all’Ordine dei giornalisti da assegnare presso l’ufficio stampa – Relazioni esterne, lo stesso cui sono destinati i due incarichi a tempo determinato. Tale avviso, che prevedeva uno stage di 6 mesi retribuiti con 450 euro mensili (dall’8 aprile al 7 novembre, dunque in piena continuità con l’avviso pubblico per l’assunzione a tempo determinato), era anch’esso riservato a “disoccupati” con laurea e risulta essere stato assegnato a due giornaliste che sembrerebbero possedere i requisiti previsti dall’avviso pubblico per l’assunzione”.

Per questi motivi, Liviano nell’interrogazione chiede “se risulta autorizzata dall’assemblea dei soci di Aeroporti di Puglia la selezione dei due giornalisti o se si tratti di una iniziativa del consiglio di amministrazione; se la Regione, in qualità di socio unico, condivide e/o è al corrente delle modalità di detta selezione che rischia, per come è stata strutturata, di creare nuovo precariato che andrà poi sanato così come recentemente avvenuto nello stesso ente; se la Regione non ritenga opportuno ordinare agli amministratori della società di revocare l’avviso pubblico, essendo opportune modalità più trasparenti e più rispettose della parità di condizioni nell’accesso a impieghi pubblici”.

 

Di seguito il testo dell’interrogazione

 

Alla c.a.

 Presidente del Consiglio della Regione Puglia

dott. Mario Loizzo

Presidente della Regione Puglia

dott. Michele Emiliano

Assessore ai Trasporti Regione Puglia

dott. Giovanni Giannini

 

INTERROGAZIONE URGENTE A RISPOSTA SCRITTA

OGGETTO: Avviso pubblico per 2(due) addetti Ufficio stampa-relazioni esterne Aeroporti di Puglia

PREMESSO

che  alle 12 di oggi, 31 ottobre 2019, sono scaduti i termini di presentazione delle domande all’avviso pubblico di Aeroporti di Puglia per la selezione “a tempo pieno e determinato di due impiegati addetti all’ufficio stampa – relazioni esterne”;

che la società controllata dalla Regione Puglia ha pubblicato questo avviso il 22 ottobre, dunque 10 giorni prima, fissando una serie di requisiti di accesso che sollevano numerose perplessità;

che si tratta infatti di selezionare due professionisti, “per la durata di 12 mesi, eventualmente prorogabile nei limiti e nelle condizioni previste dalla legge e dal Ccnl applicato”, quello del Trasporto aereo sezione Gestori (che prevede esplicitamente la stabilizzazione dopo 36 mesi), da inquadrare al V livello che corrisponde a operai e impiegati di segreteria;

che, tuttavia AdP impone l’iscrizione all’Ordine dei giornalisti – albo professionisti – da almeno 5 anni, la laurea in alcune discipline (giurisprudenza, lettere, scienze politiche) con voto di almeno 105/110, l’età non superiore agli anni 50 e l’”essere in possesso dello stato di disoccupazione debitamente certificato dal Centro per l’impiego territorialmente competente”;

che quest’ultimo requisito è particolarmente singolare, in quanto i giornalisti professionisti disoccupati di norma si iscrivono alle liste tenute dalle proprie organizzazioni di categoria (Inpgi), e non a quelle Inps;

che il rilascio del certificato del Centro per l’impiego, peraltro, è particolarmente difficoltoso e richiede molto tempo;

che tutto ciò fa sorgere il dubbio che la selezione punti a individuare persone pre-determinate, soprattutto per la presenza – tra i requisiti preferenziali – della richiesta di “Esperienza pregressa svolta in Società e/o Enti che svolgono attività nell’ambito dei trasporti pubblici, preferibilmente aeroportuali”;

che il 25 febbraio 2019 Aeroporti di Puglia ha lanciato un altro avviso pubblico, aperto fino all’11 maggio 2019, per l’assegnazione di “due tirocini extracurriculari riservato agli iscritti all’Ordine dei giornalisti da assegnare presso l’ufficio stampa – Relazioni esterne”, lo stesso cui sono destinati i due incarichi a tempo determinato;

che tale avviso, che prevedeva uno stage di 6 mesi retribuiti con 450 euro mensili (dall’8 aprile al 7 novembre, dunque in piena continuità con l’avviso pubblico per l’assunzione a tempo determinato), era anch’esso riservato a “disoccupati” con laurea e risulta essere stato assegnato a due giornaliste professioniste che sembrerebbero possedere i requisiti previsti dall’avviso pubblico per l’assunzione;

TUTTO CIO’ PREMESSO

si interroga il presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano, l’assessore regionale ai Trasporti, Giovanni Giannini,

PER CHIEDERE SE:

– Risulti autorizzata dall’assemblea dei soci di Aeroporti di Puglia la selezione dei due giornalisti o se si tratti di una iniziativa del consiglio di amministrazione;

-La Regione, in qualità di socio unico, condivide e/o è al corrente delle modalità di detta selezione che rischia, per come è stata strutturata, di creare nuovo precariato che andrà poi sanato così come recentemente avvenuto nello stesso ente;

-Se dunque la Regione non ritenga opportuno ordinare agli amministratori della società di revocare l’avviso pubblico, essendo opportune modalità più trasparenti e più rispettose della parità di condizioni nell’accesso a impieghi pubblici.

Bari, lì 31/10/2019

dott. Giovanni Liviano D’Arcangelo

 

 

 

 

No Comments

Post A Comment

Caricando...