Approvazione pdl Settimana santa e Bes

Approvazione pdl Settimana santa e Bes

Toccherà al Consiglio regionale trasformare in legge le due pdl presentate dal consigliere regionale Gianni Liviano, quella per fare della Settimana santa pugliese patrimonio immateriale della Regione Puglia e quella sul benessere equo e sostenibile, che nel primo pomeriggio di oggi sono state definitivamente approvate all’umanità dalla IV commissione consiliare (quella sulla Settimana santa) e dalla II commissione (quella sul benessere equo e sostenibile.

Giungono finalmente al traguardo due proposte di legge “presentate per valorizzare i nostri riti pasquali e per provare a migliorare, mi riferisco alla pdl sulla Bes, la qualità della vita dei pugliesi”, spiega il consigliere Liviano.

La legge sulla Settimana santa oltre che del consigliere Liviano, che ne è il primo firmatario, porta la firma anche dei consiglieri Fabiano Amati, Sergio Blasi, Napoleone Cera, Domenico Di Marcello, Francesca Franzoso,  Giandiego Gatta, Nino Marmo, Ruggiero Mennea, Donato e Sabino Zinni. Quella sul benessere equo e sostenibile, che vede sempre Liviano come primo firmatario, è controfirmata anche dai consiglieri regionali Ruggiero Mennea e Enzo Colonna.

“In tutti i paesi della Puglia – spiega Liviano – le processioni di statue, i cortei di donne velate e di uomini incappucciati, di ali di folla silenziose e commosse, di musiche funebri e solenni suonate da bande musicali, animano le strade, richiamano folle numerose e turisti provenienti da molti luoghi. Immagini e suggestioni tipiche della nostra terra che vanno tutelate e valorizzate – continua Liviano – un patrimonio immenso da conoscere da divulgare da valorizzare da conservate nel tempo e da trasmettere soprattutto ai giovani: autentico patrimonio immateriale per la nostra comunità regionale. I Riti tarantini, inoltre, e le loro caratteristiche fanno sì che le processioni del Giovedì e del Venerdì Santo si differenzino da tutte le altre proposte analoghe facendone, com’è riconosciuto da studi specifici che ne riportano le origini al primo millennio, la capofila della pietà popolare nel Meridione d’Italia”.

Sono previsti contributi e finanziamenti per attività di studio e attività culturali legati ai riti della settimana santa, per gli eventi, per percorsi di formazione e approfondimento delle origini della ritualità, per la realizzazione di cd, dvd e app o altro materiale multimediale contenente notizie utili a quanti intendono assistere allo svolgimento degli eventi.

Per il primo anno è previsto un finanziamento di 250 mila euro, per quelli successivi si provvederà nell’ambito delle previsioni nella legge di bilancio annuale e pluriennale.

Per quanto riguarda la proposta sul benessere equo e sostenibile, l’obiettivo, spiega il consigliere regionale tarantino,  che si prefigge la proposta di legge “è di definire degli indicatori di benessere equo e sostenibile da includere nella programmazione economica regionale (DEFR) della Regione Puglia e le modalità per la loro individuazione attraverso la costituzione di un Comitato scientifico (Comitato regionale per gli indicatori di benessere equo e sostenibile). Tale   proposta di legge vuole rappresentare il primo passo verso la definizione di una Strategia Regionale per lo Sviluppo Sostenibile coerente con quella nazionale e con l’Agenda 2030 e nasce con lo scopo di valutare il progresso di una società non soltanto dal punto di vista economico ma anche sociale e ambientale. L’analisi dettagliata degli indicatori mira a rendere più consapevoli sui propri punti di forza e delle difficoltà che occorre superare per migliorare la qualità della vita dei cittadini”.

Seguici sui nostri canali social:
No Comments

Post A Comment

error

Visita il nostro sito. Se puoi condividi questa notizia

Caricando...