Gianrico Carofiglio le parole diventano pistole cariche

Gianrico Carofiglio le parole diventano pistole cariche

“Uno dei compiti di chi ha cuore la democrazia è quello di preoccuparsi di liberare le parole dalla trappola della demagogia perché quando le parole perdono di significato, gli uomini perdono la libertà”.

Gianrico Carofiglio, magistrato e scrittore di fama internazionale, nasconde gli occhi azzurri dietro un paio di occhiali da sole, per proteggerli dal baluginio di uno splendido tramonto i cui colori hanno accompagnato, venerdì sera al Molo Sant’Eligio, la serata conclusiva di “Quando la politica è bella”, percorso di formazione alla politica sul tema “Le comunità” organizzato dal consigliere regionale Gianni Liviano in collaborazione con l’associazione “Le città che vogliamo”

L’articolo continua su agoramagazine.it
Seguici sui nostri canali social:
No Comments

Post A Comment

error

Visita il nostro sito. Se puoi condividi questa notizia

Caricando...