Consiglio Comunale

Consiglio Comunale

In questo CC si è discusso tra l’altro della Cittadinanza Onoraria al Professor Uricchio, alla quale chiaramente il voto è stato favorevole. Ho voluto sottolineare nel mio intervento il comportamento “non coerente” dell’Amministrazione Comunale (G.L.)
Qui vi propongo un estratto dove oltre ad un diverbio con il Presidente Bitetti vi è la mia dichiarazione di voto
Consigliere LIVIANO Io capisco bene che questo Consiglio Comunale continua a ragionare per contenitore senza sapere di che cosa sta parlando; capisco che la fedeltà è all’appartenenza e non ai contenuti; capisco che stiamo ragionando su cose… che parla uno che è di maggioranza e si vota a favore per definizione, parla uno dell’opposizione e non si ascolta neanche! Ho capito perfettamente dal primo giorno che il meccanismo che usate è questo, ma è scandaloso, Presidente!
Presidente BITETTI Va bene, faccia la dichiarazione di voto!
Consigliere LIVIANO E` scandaloso che lei ogni volta richiama il Regolamento con quest’aria molto da moralista e poi, quando la gente parla, non si degna neanche di ascoltato! E` scandaloso che uno sta parlando e vede 57 persone che si alzano, se ne vanno, parlano per conto loro! Presidente, io le chiedo veramente di rispettare maggiormente gli altri, perché lei non rispetta gli altri, lei non rispetta la democrazia, lei non è capace di ascoltare, lei non è attento alle sensibilità delle persone presenti in questo Consiglio. Lei lo sa che le voglio umanamente bene – nel senso che c’è un rapporto di amicizia fra noi – ma la prego di essere garante veramente di democrazia in questo Consiglio.
Presidente BITETTI Va bene. Grazie. Io accolgo lo sfogo! La invito a fare la dichiarazione di voto. Prego.
Consigliere LIVIANO Non era uno sfogo, sto semplicemente cercando di richiamare all’ordine questo Consiglio!
Presidente BITETTI Ma la dichiarazione di voto la vuole fare o no, Consigliere? Prego! Stiamo qua, stiamo sentendo tutti lei! Prego.
Consigliere LIVIANO Presidente, facciamo questa dichiarazione di voto. Rimane evidentemente il suo atteggiamento scorretto. Stavamo parlando del Prof. Uricchio. La cittadinanza onoraria al Prof. Uricchio viene fatta per il suo impegno profuso a favore dell’Università evidentemente, altrimenti non si spiegherebbe la ragione per cui si dà la cittadinanza onoraria al Prof. Uricchio. Cioè stiamo dicendo: “L’Università ci sta a cuore e per questa ragione diamo la cittadinanza onoraria al Prof. Uricchio”. Se l’Università ci sta a cuore, però io non riesco a comprendere com’è che nel Bilancio di Previsione votato l’altro giorno la posta di bilancio relativa ai finanziamenti da dare all’Università per l’accordo di programma non c’è neanche, cioè non viene per niente messa.
Presidente BITETTI Ma che c’entra, Consigliere? Lei deve fare una dichiarazione di voto sulla cittadinanza onoraria: che c’entra l’Università? Che c’entra il Bilancio? Mi vuole dire, per favore, se vota il provvedimento?
Consigliere LIVIANO Presidente, io dico quello che mi pare e non sarà certo lei a dirmi che cosa devo dire!
Presidente BITETTI Ma lei sbaglia, Consigliere! Io innanzitutto…
Consigliere LIVIANO La cittadinanza onoraria a Uricchio Rettore viene data per un criterio e le dico…
Presidente BITETTI Io, innanzitutto, le dico di prendersi una camomilla. Per prima cosa.
Consigliere LIVIANO Io credo che lei mi stia prendendo in giro!
Presidente BITETTI Per secondo: lei deve fare una dichiarazione di voto sul provvedimento, che c’entra l’Università e che c’entra il Bilancio?
Consigliere LIVIANO Come “Che c’entra l’Università”?
Presidente BITETTI Ma che sta dicendo?
Consigliere LIVIANO Ma, Presidente, lei si rende conto di quello che sto dicendo? Ma, secondo lei, perché stiamo dando la cittadinanza a Uricchio: perché è bello o perché è stato Rettore pro tempore dell’Università di Taranto?
Presidente BITETTI Che c’entra l’attività dell’Amministrazione in questo, Consigliere? Forse non l’ha letto il provvedimento! Legga il provvedimento e veda perché stiamo dando la cittadinanza onoraria!
Consigliere LIVIANO Forse lei sta rinunciando a pensare oggi, Presidente! Io mi permetto di dire quello che penso, la ringrazio molto per l’attenzione che sta dando nei miei confronti e le ribadisco che è assolutamente una contraddizione nei termini dare la cittadinanza onoraria ad Uricchio e contemporaneamente sottrarre all’Università gli stanziamenti previsti per l’accordo di programma e gli stanziamenti previsti per i ricercatori, quella cosa era stata deliberata con delibera di Consiglio condivisa con il Consiglio Provinciale. E` una presa in giro! Io voterò a favore della cittadinanza onoraria di Uricchio, ma è nei fatti, nei termini una presa in giro perché noi diamo la cittadinanza onoraria a una persona non perché è bello, ma perché ha lottato per l’Università a Taranto e contemporaneamente sottraiamo ciò che avevamo garantito all’Università, cioè sottraiamo i 100.000 euro e il finanziamento dei ricercatori. E` una evidente presa in giro! E` solamente una operazione di facciata, di forma, che non costa assolutamente nulla, magari consentirà di fare nuovamente bella figura, ma sicuramente non è un contributo all’Università di Taranto.
Grazie.
Presidente BITETTI Ci sono altri interventi per dichiarazione di voto? No. Consigliere Guttagliere.
Consigliere GUTTAGLIERE Di questo Prof. Uricchio io so poco ma, visto che la cittadinanza onoraria la stiamo dando a tutti, diamola anche a lui.
No Comments

Post A Comment

Caricando...