#bellezzaefelicità

Per me la Politica è sempre una grande passione, uno strumento nobile per costruire il bene comune. PER UNA POLITICA DELL'ATTENZIONE, DELLA COSTRUZIONE. DELL'ONESTA', DEL SERVIZIO.

Evento Palamazzola 3-3-2015

L’iniziativa consiste nella realizzazione di 10 tavoli di lavoro (sanità, sociale e beni comuni, innovazione e ricerca, giovani, area vasta e provincia, sport, agricoltura, cultura e formazione, economie sostenibili, borgo antico) a cui sono invitati a partecipare competenze e persone comuni.

Ogni tavolo sarà coordinato da un facilitatore ( tra gli altri Mimmo Nume, Paolo Ciocia, Giuseppe Barbaro, Dante Capriulo, Ciccio Venere, Lelio Miro) e vedrà la partecipazione di almeno 3 esperti.

Da ciascun tavolo scaturirà una PROPOSTA di massimo 30 parole (15 dedicate all’individuazione del problema e 15 ad una proposta di soluzione).

Le 10 proposte individuate (una per tavolo) diventeranno il programma della campagna elettorale di Gianni Liviano e il contributo che lo SMARTA’ darà al programma di Michele EMILIANO. In allegato trovate il manifesto.

La costruzione partecipata del programma si inserisce all’interno di un percorso che l’associazioen “la/e città che vogliamo” ha avviato da tempo.

Nell’anno scorso attraverso i 10 forum su vari argomenti in cui i 15 relatori avevano 5 minuti di tempo per intervenire ,abbiamo ascoltato le aspettative e i problemi degli attori economici, sociale e culturali delal città.

Da settembre a gennaio ci siamo confrontati con città che sono state capaci di uscire dalle loro difficoltà ricompattando la camunità e promuovendo una diversificazione nelle ipotesi di sviluppo. Abbiamo avuto, tra gli altri, come ospiti, il Sindaco di Bilbao, l’ex Sindaco di Torino Valentino Castellani e il direttore di Matera Capitale della Cultura Paolo Verri.

A febbraio abbiamo ascoltato i sogni dei giovani e la voce di speranza di Rita BORSELLINO.

Abbiamo maturato il convincimento che, epr quanto la nostra comunità sia depressa e sofferente, se in altri luoghi sono riusciti a superare i problemi, anche noi possiamo farcela.

Martedi lo sforzo dovrà essere passare dai sogni ai progetti, dalla frammentazione alla progettazione condivisa, dalla sottolineatura delle diversità alla ricomposizione dell’unità: #DIAMOCIDELNOI appunto.

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.