#bellezzaefelicità

Per me la Politica è sempre una grande passione, uno strumento nobile per costruire il bene comune. PER UNA POLITICA DELL'ATTENZIONE, DELLA COSTRUZIONE. DELL'ONESTA', DEL SERVIZIO.

7 Settembre – IL GRAND TOUR ALLA ROVESCIA LUNGO L’APPIA PERDUTA (Rumiz, Scillitani)

Un appuntamento per avviare una riflessione sulla valorizzazione dell’area del mar piccolo di Taranto

 

appia antica_taranto

GALLERIA FOTOGRAFICA

no images were found


La via Appia, la Regina Viarum, la prima via di Roma, la madre dimenticata di tutte le strade europee, è stata ripercorsa interamente a piedi da Roma a Brindisi, con lo scopo di mettere in luce il grande valore storico e culturale di una memoria che congiunge quattro regioni del sud, attraversando territori splendidi e spesso dimenticati.

Paolo Rumiz, scrittore e giornalista, dal viaggio ha tratto un racconto a puntate, che è stato pubblicato nel mese di agosto sul quotidiano La Repubblica.

Il regista Alessandro Scillitani ha realizzato una serie di documentari dal titolo "Il cammino dell'Appia Antica".

Ed è a partire da questa narrazione che Confcommercio e Le città che Vogliamo, in collaborazione con la Libreria Dickens, hanno inteso accogliere i due autori, grazie all’ospitalità del relais Histò, nella splendida e suggestiva cornice del Convento dei Battendieri. Con loro, lunedì 7 settembre alle ore 18.30, ci saranno l'assessore all'Industria turistica e culturale della Regione Puglia, Gianni Liviano, e Silvia De Vitis, profonda conoscitrice del patrimonio archeologico della nostra città.

Quella del Convento dei Battendieri non poteva essere location più indicata per ospitare il gruppo di "camminatori", capitanati da Riccardo Carnovalini che ha studiato il percorso incrociando antiche mappe, scritti, dati satellitari per cercare di rispettare il percorso originario della via Appia anche nei luoghi dove non ci sono più tracce. Non a caso, a poca distanza dallo stesso convento, si presenta, come un segno indelebile, il tracciato della prima via Appia “tarantina” che non attraversava la città ma si sviluppava proprio a nord dei due seni del mar Piccolo. E proprio questa sarà l'occasione per dare l'avvio, insieme all'assessore Liviano e all'archeologa Silvia De Vitis, ad una profonda riflessione sui percorsi di valorizzazione dell’area del Mar Piccolo, che dovranno partire dalle straordinarie presenze archeologiche e architettoniche nonché dalla profonda bellezza del paesaggio che caratterizza il suo  territorio in attesa delle tante volte invocate operazioni di bonifica.

Lungo il tragitto, al gruppo di camminatori si sono uniti Vinicio Capossela, Raffaele Nigro, Marco Ciriello, Sandra Lo Pilato e poi contadini, menestrelli, maestri di ballo, pellegrini.

Il viaggio di Rumiz, Scillitani e dei camminatori ha toccato e toccherà varie città poste lungo la via Appia per concludersi il prossimo 18 settembre a Roma, da dove il viaggio è partito, con un grande evento finale.

download (3)

Category: Appuntamenti

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.