#bellezzaefelicità

Per me la Politica è sempre una grande passione, uno strumento nobile per costruire il bene comune. PER UNA POLITICA DELL'ATTENZIONE, DELLA COSTRUZIONE. DELL'ONESTA', DEL SERVIZIO.

20150609patto1"Sono qui per ascoltare e, magari, poi per parlare", fa Gianni Liviano rivolgendosi al presidente della Camera di Commercio, Luigi Sportelli. Inverte la scaletta dei lavori, il neoconsigliere regionale eletto nella lista Emiliano sindaco di Puglia. Inverte la scaletta perché all'incontro convocato dal presidente Sportelli, presenti i componenti la giunta camerale, parlare, come hanno fatto gli altri colleghi neoeletti presenti (Mazzarano, Pentassuglia, Turco, Franzoso, Perrini, Galante e Morgan con Borracino unico assente), di fatti ed episodi triti e ritriti non ha più senso. "È il momento – ha ribadito successivamente Liviano – di cominciare a parlare di progetti e di prospettive serie. Il tempo delle parole è passato e non deve più ritornare".

Parole chiare e inequivocabili al netto della positività dell'incontro. 20150609patto2Ma lo spartiacque "non deve essere l'appartenenza a partiti bensì la progettualità. Ma temo che per quanto sia importante fare squadra è necessario capire i contenuti, quali sono le idee e cosa riteniamo più utile. Dobbiamo fare squadra sulle cose concrete. Mi sembra, caro presidente, che se si vuole andare oltre il tavolo andrebbe aperto ad esperienze diverse come i sindaci, le associazioni datoriali non rappresentate nella giunta camerale".

Ma quello che più preme a Liviano è capire "come si intende dare seguito a questo tavolo" e, soprattutto,  "di allargare il tavolo ad altre componenti".

E Sportelli ha subito replicato lodando il lavoro svolto da Liviano durante la campagna elettorale  e ha ribadito che l'incontro di oggi (ieri per chi legge, ndc) "vuole raggiungere lo scopo di ascolto e di proposta" e che, comunque, la richiesta di allargare il tavolo ad altre componenti "é legittima purché non sia inteso come il chiedere qualcosa in cambio". 

  • emma bellucci conenna says:

    Caro Gianni, da conoscitore della realtà tarantina, dell'immobilismo dei rappresentanti tarantini di ogni settore, credo che potrai dare un apporto alla città, stimolandone il risveglio, convogliandone le forze verso alternative all'Ilva, per la ripresa del turismo e delle attività vocazionali, sempre che si rimuovano zavorre mentali e servilismi congeniti. Buon lavoro

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*